Soccorsi e ricostruzione

Terremoti, epidemie, inondazioni, persecuzioni, carestie: dopo una catastrofe la Croce Rossa presta rapidamente soccorso. Distribuisce beni di prima necessità alle persone colpite. Già nella fase di ricostruzione prepara la popolazione ad affrontare meglio eventuali disastri futuri.

Sfide

Catastrofi sempre più violente e complesse

Ogni anno catastrofi di ogni tipo colpiscono circa 100 milioni di persone. Le sofferenze provocate sono enormi: gli abitanti perdono la loro casa, il loro raccolto, il loro stipendio o addirittura la loro famiglia. Più del 95 per cento dei disastri sono legati a fenomeni climatici e naturali. Il cambiamento climatico non fa che aumentare la violenza delle catastrofi: siccità, inondazioni, uragani e incendi si verificano sempre più spesso e con conseguenze sempre più devastanti. Tra un evento e quello successivo le comunità e la natura non hanno il tempo di riprendersi. I raccolti si riducono di anno in anno. I conflitti per l’accesso a risorse come acqua e terreni fertili scoppiano con più frequenza. Le violenze e le persecuzioni causano ulteriori sofferenze.
In molti Paesi la pandemia di coronavirus peggiora situazioni già gravi a causa delle crisi in corso. Le catastrofi diventano così ancora più complesse e provocano ancora più danni.

L’impatto delle catastrofi

Le catastrofi rovinano la vita e l’esistenza di molte persone. Non solo distruggono case, campi coltivati e infrastrutture, ma hanno anche un impatto sociale ed economico. I colpiti perdono le loro fonti di sussistenza e, talvolta, anche i membri della loro famiglia. Molti vengono traumatizzati da quanto hanno vissuto e dalle conseguenze economiche dell’evento. In molti casi ci vogliono anni prima che riescano a ritornare alla normalità.

Aiuti finanziari dopo una catastrofe in Svizzera

Anche in Svizzera i disastri naturali causano di continuo gravi danni. Le persone colpite devono affrontare perdite di ogni tipo, tanto lavoro e tante spese. La CRS aiuta nei casi più estremi.

Il nostro obiettivo

Il nostro obiettivo è salvare vite e alleviare le sofferenze. Per farlo miglioriamo la resilienza delle persone. Le aiutiamo prima che una catastrofe si verifichi, ma anche durante e dopo. Insieme a loro elaboriamo misure grazie alle quali sapranno superare meglio eventuali disastri futuri e i danni provocati saranno inferiori. Il nostro è un approccio duraturo perché unisce soccorsi, ricostruzione e prevenzione.

Cosa facciamo

Intervenire bene e rapidamente

Dopo una catastrofe intervenire sul posto in modo rapido ed efficiente è essenziale per salvare vite. Ci vogliono aiuti in denaro e beni di prima necessità. Le squadre di soccorso devono essere preparate e la logistica ben organizzata. La Croce Rossa Svizzera, membro del Movimento internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa, è sempre pronta a intervenire mettendo a disposizione le sue competenze. Dispone inoltre di un team di soccorso composto da personale medico e specialisti in logistica pronti a partire rapidamente in missione nella regione colpita.

Una rete internazionale

Il personale e i volontari della Croce Rossa locale sono i primi a intervenire sul posto in seguito a una catastrofe. Soccorrono le vittime, aiutano le famiglie, distribuiscono viveri e acqua e forniscono primo soccorso. Per prestare questi aiuti servono mezzi finanziari e un coordinamento globale. Questo è garantito dalla Federazione internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa (FICR) che coordina tutte le operazioni di soccorso avviate dopo una catastrofe.

Sostegno in denaro

Invece di beni di soccorso, è sempre più comune fornire alle persone colpite contributi in denaro, buoni d’acquisto o carte bancarie ricaricabili. Ciò permette loro di pagare autonomamente ciò di cui hanno più bisogno.

Acquisti sul posto

Se possibile, gli specialisti della CRS in soccorsi di emergenza acquistano il materiale necessario sul posto. In questo modo si sostiene l’economia del Paese colpito.

Ricostruzione

La CRS aiuta le persone colpite a ricominciare a condurre una vita dignitosa e autonoma. Rafforza le comunità e le strutture. Ricostruisce case e infrastrutture pubbliche in modo che durino nel tempo e siano più sicure di prima. La ricostruzione non include soltanto il ripristino di ciò che è stato distrutto, ma ricopre anche una dimensione sociale ed economica. L’obiettivo è aiutare coloro che hanno perso tutto ciò che avevano a causa della catastrofe in modo che ritrovino stabilità sul piano sociale ed economico.

BUONO A SAPERSI

Pronti in caso di catastrofe

La CRS dispone di un pool di esperte ed esperti pronti a partire in missione all’estero nel giro di 48 ore. Ne fanno parte specialisti in logistica e personale sanitario. I loro datori di lavoro concedono loro un congedo per la durata della missione.

Ciascun membro del pool frequenta una formazione di base e un perfezionamento annuale che lo preparano ad affrontare questi interventi estremamente impegnativi.

I nostri aiuti nel 2020

0

Aiuti legati al Covid-19

Dallo scoppio della pandemia la CRS ha aiutato oltre 3 milioni di persone. Ha contribuito attivamente alla prevenzione e alleviato le conseguenze economiche.

0

Aiuti dopo una catastrofe

La CRS ha aiutato 730 000 persone colpite da catastrofi in tutto il mondo.

0

Ricostruzione

La CRS ha ricostruito edifici e infrastrutture sostenendo 320 000 persone.

Dove aiutiamo

Attualmente la Croce Rossa Svizzera presta soccorsi di emergenza e partecipa alla ricostruzione in 14 Paesi diversi, collaborando con le Società consorelle della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa.

I nostri Paesi d’intervento

Il vostro sostegno è importante

Cooperazione allo sviluppo

Dateci il vostro sostegno come cantone, città o comune e impegnatevi per la cooperazione allo sviluppo o l’aiuto umanitario

cross-heart-pattern

Aiutate chi ne ha più bisogno

Con questo gesto sostenete i soccorsi di emergenza a seguito di una catastrofe e vari progetti a favore delle persone in difficoltà.

Vorrei donare unica arrow-down.
Donare

Condividi questa pagina