Emblemi

Gli emblemi del Movimento internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa

Gli emblemi del Movimento internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa – la croce rossa, la mezzaluna rossa e il cristallo rosso – proteggono nei conflitti armati il personale sanitario civile e militare, il personale e il materiale umanitario, gli ospedali e le ambulanze. Vengono inoltre impiegati dalle Società nazionali.

Con l’adozione della prima Convenzione di Ginevra del 1864, l’emblema della croce rossa su fondo bianco diviene il simbolo di protezione di ospedali, ambulanze e personale sanitario dell’esercito. L’emblema nasce dall’inversione dei colori della bandiera svizzera, senza che alla croce venga attribuito alcun significato religioso. Oggi, più di 150 anni dopo, la croce rossa è uno dei segni distintivi maggiormente noti e riconosciuti al mondo e, insieme alla mezzaluna rossa (introdotta nel 1876) e al cristallo rosso (introdotto nel 2005), simboleggia aiuti e protezione.

Il rispetto e la protezione degli emblemi della croce rossa, della mezzaluna rossa e del cristallo rosso costituiscono un elemento fondamentale del diritto internazionale umanitario. Ogni abuso ne indebolisce la funzione protettiva e mina l’efficacia degli aiuti umanitari destinati alle vittime dei conflitti armati.