Per famiglie forti

Tabella dei contenuti

object-commentsContatti

Anche i genitori migliori ogni tanto hanno bisogno di una mano. La Croce Rossa propone diverse forme di aiuto.

Aiuti nel vostro Cantone

Servizio professionale di custodia in sintesi

Come si può organizzare un genitore che deve assentarsi per un breve periodo? Se è in difficoltà, a chi si può rivolgere un genitore che cresce da solo i propri figli? A chi possono chiedere aiuto i genitori che lavorano, se il proprio figlio si ammala all’improvviso?


Molte famiglie non hanno una rete sociale per affrontare le difficoltà. In questi casi, il servizio di custodia di bambini a domicilio può venire in aiuto.


Verificate se questa offerta è presente nel vostro Cantone (la lista è indicata dopo questo paragrafo). Se la vostra associazione cantonale della Croce Rossa non offre un servizio di custodia di bambini, spesso i responsabili dell’associazione possono indicare valide alternative.

Selezionare il proprio cantone
In partenariato con
Coop
Coop

Coop è partner ufficiale della CRS. Insieme ci impegniamo al servizio
delle famiglie.

Scoprire Hello Family
Christian Stucki con una famiglia che riceve aiuto e un’assistente per l’infanzia della CRS
Sostengo la custodia di bambini a domicilio della CRS perché desidero che i più piccoli possano crescere in un ambiente sano anche quando i genitori hanno bisogno di una pausa.

Christian Stucki, ambasciatore della CRS e il re della lotta svizzera 2019

Consigli per chi è alla ricerca di una babysitter

Cercate un babysitter? Ecco alcuni consigli e informazioni.

Regole di base

I babysitter accudiscono bambini saltuariamente, principalmente a casa dei bambini, quando i genitori non ci sono. Tra babysitter e genitori vi è un rapporto contrattuale.

  • I babysitter devono avere almeno 13 anni.

  • I bambini da accudire devono avere almeno tre mesi di età.

  • I babysitter non possono accudire bambini malati né più di tre bambini alla volta.

  • Se i bambini sono svegli, teoricamente la custodia non dovrebbe durare più di tre ore.

  • I babysitter hanno il compito di accudire i bambini e non di svolgere altre mansioni.

  • Dopo le ore 22 i babysitter devono avere la possibilità di dormire sul posto.

  • Pagate i babysitter alla tariffa preventivamente concordata.

  • Indicate sempre una persona da contattare per le emergenze.

Rivolgetevi alla Croce Rossa del vostro Cantone, che vi comunicherà le possibilità esistenti per trovare babysitter formati dalla Croce Rossa (p. es. siti web o intermediari). Non dimenticate di informarvi anche presso il vostro Comune e di consultare gli annunci esposti nei supermercati.

Quanto devo pagare il mio babysitter? Le raccomandazioni sulle tariffe possono variare da una regione all’altra. La tariffa deve essere stabilita di comune accordo da genitori e babysitter.
La somma esatta da pagare dipende:

  • dall’età, dall’esperienza e dalla formazione dei babysitter

  • dall’età e dal numero dei bambini da accudire

  • dall’ora in cui devono essere accuditi i bambini (di giorno, di sera o di notte)

La CRS raccomanda le seguenti tariffe:

  • da 13 a 15 anni: da 8 a 10 franchi all’ora

  • da 16 a 25 anni: da 11 a 18 franchi all’ora

Queste tariffe valgono per la custodia di due bambini. Per ogni bambino in più, raccomandiamo di aggiungere 2 franchi alla tariffa.
Se i babysitter dormono sul posto, raccomandiamo un importo forfettario di almeno 50 franchi. Eventuali spese di viaggio vengono pagate dai genitori.

Assicurazione contro gli infortuni

  • L’assicurazione contro gli infortuni non è obbligatoria per i babysitter tra i 18 e i 25 anni che guadagnano al massimo 750 franchi all’anno/a famiglia.

  • L’assicurazione contro gli infortuni è obbligatoria per i babysitter dai 25 anni in su.

Assicurazioni sociali (AVS/AI/IPG/AD)

  • Nessun contributo per i babysitter tra i 13 e i 18 anni.

  • Nessun contributo per i babysitter tra i 18 e i 25 anni che guadagnano al massimo 750 franchi all’anno/a famiglia.

  • Obbligo di contribuzione per i babysitter lavoratori dai 18 anni in su che guadagnano più di 750 franchi all’anno/a famiglia (obbligo di contribuzione per i babysitter non lavoratori dai 21 anni in su).

Si consiglia a tutte le persone coinvolte di fare conoscenza prima del primo giorno di babysitting. Con una chiacchierata, parlando apertamente, si può capire se tutti hanno le stesse aspettative e se c’è chimica con i bambini.
Chiarite i seguenti punti: tariffa, assicurazione, puntualità, disdetta con breve preavviso, regole per la TV e altri media, come comportarsi riguardo a foto, pernottamento, viaggio di ritorno verso casa.

  • Nel giorno in cui affiderete i vostri figli al babysitter, preparate i bambini spiegando che verrà una persona nuova ad accudirli.

  • Il babysitter arriva in anticipo. Salutate i vostri figli senza fretta. Non uscite di casa senza salutarli.

  • La prima volta, restate nei pressi dell’abitazione.

  • Informate il babysitter sulle abitudini dei vostri figli.

  • Parlate di come si svolgono i pasti e il riposino.

  • Lasciate un numero di telefono per le emergenze.

  • Mostrate dove si trovano la cassetta di primo soccorso e l’interruttore di sicurezza dell’elettricità.

  • Lasciate una chiave di casa.

  • Comunicate l’ora del vostro rientro e rispettatela.

  • Chiedete al babysitter se ha ricevuto tutte le informazioni di cui ha bisogno.

  • Chiedete al babysitter com’è andata con i bambini.

  • A seconda della risposta che vi dà, come potreste gestire meglio una situazione complicata?

  • Pagate il babysitter.

  • Assicuratevi che il babysitter possa rientrare a casa in sicurezza o offrite la possibilità di dormire da voi.

Condividi questa pagina