Le Giornate del rifugiato 2021

Tutte le famiglie hanno il diritto di restare unite – anche quelle dei rifugiati

Per i profughi non avere da anni contatti con genitori, fratelli e sorelle è purtroppo una triste realtà. In molti si sono trovati costretti ad abbandonare i parenti nei loro Paesi d’origine o hanno perso i contatti durante la fuga. Sono separazioni difficili da sopportare e che causano serie preoccupazioni, soprattutto per chi sa che i propri cari continuano a vivere in una zona di guerra. La Croce Rossa Svizzera fa di tutto perché queste famiglie possano riabbracciarsi.

«È la presenza dei nostri cari che ci fa sentire a casa». La famiglia è un posto sicuro che ci fa sentire protetti e accettati. 

Integrazione: la presenza dei familiari dà equilibrio e stabilità

Vivere vicino ai propri cari è un fattore che favorisce anche l’integrazione. Per questo per i profughi vivere lontani dalla loro famiglia è doppiamente doloroso.

«Ricominciare a vivere con i miei genitori in un posto sicuro come la Svizzera mi ha dato la sicurezza, la forza e le energie necessarie per occuparmi della mia integrazione professionale».

Roushin Mustafa 

Roushin Mustafa è scappata dal suo Paese anni fa. Ci ha raccontato il dramma della lontananza dai suoi genitori e l’incredibile forza che le ha ridato ricominciare a vivere con loro qui in Svizzera. Oggi Roushin Mustafa ha concluso una formazione e lavora in una casa per anziani. 

Che cosa si intende con «famiglia» e chi ne fa parte?

Secondo la legge svizzera sull’asilo, nel nostro Paese il ricongiungimento familiare è possibile solo per i membri del nucleo più ristretto, vale a dire: 

  • coniuge e
  • figli minorenni.

«Nella legge svizzera sull’asilo il concetto di famiglia dev’essere modificato. Devono potere esserne considerati membri tutti i parenti con i quali c’è una dipendenza di qualche tipo: finanziaria, fisica, legale, emotiva, sociale o legata a ragioni di sicurezza».

Carolin Krauss, responsabile settore Migrazione

La Croce Rossa si impegna per le famiglie

Avere una vita familiare è un bisogno essenziale di tutti. Nel segno del Principio della Croce Rossa dell’Umanità, la CRS si impegna a far sì che questa esigenza e il diritto alla tutela della vita familiare siano rispettati. 

Eventi durante le Giornate del rifugiato

Maggiori informazioni