15. Agosto 2021

Catastrofe umanitaria

Terremoto ad Haiti

Il 14 agosto un terremoto di magnitudo 7.2 ha colpito Haiti causando gravi danni in particolare nel sud del Paese. Secondo un primo bilancio provvisorio si contano più di 1400 morti e 7000 feriti.

L’isola di Haiti è stata nuovamente colpita da un terremoto. Secondo le prime informazioni si constatano molteplici danni, in particolare nel sud, a Jeremie e Les Cayes. Numerose infrastrutture quali ospedali, strade, ponti ed edifici sono stati danneggiati o completamente distrutti.

«In questa fase di emergenza la priorità è salvare vite. L’obiettivo principale della Croce Rossa è fornire sostegno nell’ambito della ricerca e del salvataggio, del primo soccorso, delle cure di emergenza e dell’allestimento di alloggi», spiega Roger Alonso dell’unità Catastrofi, crisi e clima della Federazione internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa (IFRC). L’IFRC valuta attualmente insieme alla Croce Rossa di Haiti l’entità dei danni e le esigenze d’intervento.

Attraverso la sua delegazione sul posto, la Croce Rossa Svizzera (CRS) ha inviato volontari locali formati al primo soccorso. Può fornire un primo aiuto costituito da materiale per la costruzione di alloggi di emergenza e si tiene pronta ad aumentare il suo sostegno in base alla valutazione dei bisogni.

Questo terremoto ricorda quello del 12 gennaio 2010, che aveva provocato 200 000 morti e due milioni di sfollati e da cui il Paese non si era ancora del tutto ripreso. Haiti è inoltre minacciata dalla tempesta tropicale Grace formatasi il 14 agosto nei Caraibi, che si dirige in direzione dell’isola e che rischia di colpirla il 17 agosto. Haiti ha ora più che mai bisogno del nostro aiuto!

La Croce Rossa nelle vicinanze

Panoramica delle offerte nella Sua regione

Newsletter