Giornata del malato 2018

Tempo per le persone ammalate e per la propria salute

Il 4 marzo 2018 avrà luogo la tradizionale «Giornata del malato». Cogliete questa occasione per dimostrare la vostra solidarietà e, sull’esempio dei volontari della CRS, andate a far visita alle persone malate del vostro entourage per restituire loro il sorriso.

Il 4 marzo 2018 numerose manifestazioni e iniziative sono previste in tutta la Svizzera per celebrare la «Giornata del malato».

Con il motto «Tempo per te, tempo per me, tempo per noi» nel 2018 desideriamo attirare l'attenzione su diversi punti centrali attorno al bisogno di tempo per la guarigione e la salute e suscitare discussioni.

Per quanto le persone possano essere diverse, tanto sono differenti pure il percorso e i passi intrapresi per guarire in seguito a una malattia. Oltre alla fase acuta della malattia occorre tempo per la guarigione. Spesso in questa fase devono intervenire l'ambiente circostante e i famigliari. Senza la loro assistenza a molte persone non sarebbe possibile trascorrere il proprio tempo a casa, serve però comunque anche la comprensione e il sostegno da parte della società.

Desideriamo inoltre esprimere apprezzamento per l'impegno delle migliaia di persone che durante quella giornata e gli altri 364 giorni all'anno si prendono tempo per persone ammalate e diversamente abili.

La CRS fa visita ai malati

Anche la CRS esprime la propria solidarietà nei confronti delle persone malate. Ogni anno i volontari delle sue associazioni cantonali e i samaritani si recano negli ospedali o al domicilio dei malati per offrire loro un po’ di conforto. La «Giornata del malato» è sostenuta anche dal presidente della Confederazione Alain Berset, che terrà un discorso in questa occasione.

Cos’è la «Giornata del malato»?
Una volta all’anno la «Giornata del malato» attira l’attenzione della popolazione su un tema legato alla salute. Il suo obiettivo è sensibilizzare in merito alle esigenze dei malati e promuovere il riconoscimento delle attività di coloro che, a titolo professionale o privato, consacrano il proprio tempo ai pazienti.