Giornata del malato 2017

Pieni di vita nonostante la malattia

Il 5 marzo 2017 avrà luogo la tradizionale «Giornata del malato». Cogliete questa occasione per dimostrare la vostra solidarietà e, sull’esempio dei volontari della CRS, andate a far visita alle persone malate del vostro entourage per restituire loro il sorriso.

Il 5 marzo 2017 numerose manifestazioni e iniziative sono previste in tutta la Svizzera per celebrare la «Giornata del malato». All’insegna del motto «Guardami: sono pieno di vita!», nel 2017 desideriamo gettare un ponte tra le persone malate o portatrici di handicap e le persone sane. Non va dimenticato, infatti, che oltre 2 milioni di abitanti del nostro Paese soffrono di una malattia o di un handicap, non sempre riconoscibile a prima vista. Spesso per gli interessati è importante vivere nel modo più normale possibile, senza essere oggetto di compassione – perché nonostante la loro disabilità fanno parte della vita proprio come tutti noi.

La CRS fa visita ai malati

Anche la CRS esprime la propria solidarietà nei confronti delle persone malate. Ogni anno i volontari delle sue associazioni cantonali e i samaritani si recano negli ospedali o al domicilio dei malati per offrire loro un po’ di conforto. La «Giornata del malato» è sostenuta anche dalla presidente della Confederazione Doris Leuthard, che terrà un discorso in questa occasione.

Cos’è la «Giornata del malato»?
Una volta all’anno la «Giornata del malato» attira l’attenzione della popolazione su un tema legato alla salute. Il suo obiettivo è sensibilizzare in merito alle esigenze dei malati e promuovere il riconoscimento delle attività di coloro che, a titolo professionale o privato, consacrano il proprio tempo ai pazienti.