Collaboratore sanitario / collaboratrice sanitaria CRS

Un modello per i certificati settoriali non formali

Da 60 anni il certificato settoriale di collaboratore sanitario / collaboratrice sanitaria CRS offre ad adulti privi di un attestato professionale o che desiderano cambiare lavoro l’opportunità di ottenere un diploma riconosciuto in ambito sanitario. Uno studio della Federazione svizzera per la formazione continua mostra la fondamentale importanza dei certificati settoriali per contrastare la penuria di personale specializzato.

Lo studio Riconoscimento di certificati settoriali sul mercato del lavoro, condotto dalla Federazione svizzera per la formazione continua (FSEA), esamina e confronta i certificati professionali rilasciati in cinque ambiti – da diplomi che consentono un accesso a bassa soglia alla professione fino a formazioni continue altamente specializzate – con lo scopo di individuare i fattori a cui si deve il consenso delle formazioni non formali da parte del mondo del lavoro e approfondire i vantaggi e le potenzialità da esse offerte.

Certificati settoriali non formali: fattori di successo e vantaggi

Per diventare uno strumento in grado di contrastare la penuria di personale specializzato, i certificati settoriali devono godere del necessario consenso sul mercato del lavoro. Tre importanti fattori che contribuiscono al loro successo sono una buona rete di contatti da parte dell’organizzatore, competenze ben chiare per differenziarsi dalle offerte formative già esistenti e il posizionamento che ne consegue. Lo studio individua infine i vantaggi delle formazioni non formali principalmente nella grande flessibilità che consentono, nella vicinanza alla pratica professionale e nel forte orientamento alle esigenze.

Collaboratrice e collaboratore sanitario CRS: una figura importante nei modelli assistenziali integrati

Lo sviluppo demografico in Svizzera richiederà l’impiego di più personale nel settore delle cure. Il modo migliore per rispondere a questo bisogno è quello di disporre di un mix di figure professionali con competenze diverse che si completano a vicenda. Marianne Riedwyl, responsabile del settore Formazione presso la Croce Rossa Svizzera, afferma: «Le collaboratrici e i collaboratori sanitari CRS sono figure professionali di cui non si può più fare a meno in ambiti quali, ad esempio, le cure di lungodegenza. La loro dedizione nei confronti della struttura per cui lavorano e l’esperienza che hanno alle spalle sono molto apprezzati; con il loro lavoro forniscono un grande aiuto al personale sanitario più specializzato».

Ogni anno la Croce Rossa forma in media 4500 collaboratrici e collaboratori sanitari su tutto il territorio svizzero. Il corso Collaboratore sanitario / collaboratrice sanitaria CRS consente un accesso a bassa soglia all’ambito dell’assistenza sanitaria. I partecipanti sono perlopiù persone che desiderano cambiare impiego o fare ritorno sul mercato del lavoro, ex impiegati d’ufficio, persone con un passato di migrazione e talvolta anche familiari curanti.