Swisscanto Swiss Red Cross Charity Fund

Vincitore del Lipper Fund Award

Il fondo di investimento solidale Swisscanto Swiss Red Cross Charity Fund coniuga da più di dieci anni investimenti e donazioni. A inizio febbraio 2019 il suo successo è stato premiato con il Lipper Fund Award Trophy, un riconoscimento assegnato dal gruppo Thomson Reuters ai migliori fondi di investimento.

L’eccellente attività di gestione patrimoniale ha permesso allo Swisscanto Swiss Red Cross Charity Fund di aggiudicarsi il Lipper Fund Award 2019 per la categoria Mixed Assets CHF – Conservative. Lipper è un’impresa del gruppo Thomson Reuters che premia ogni anno gestori patrimoniali, offerenti di fondi e fondi di investimento che si sono particolarmente distinti. I riconoscimenti sono assegnati a varie categorie e tengono conto della performance registrata nel corso di diversi intervalli temporali.

Il premio è stato consegnato il 6 febbraio a Christophe-Pierre Lobisommer, portfolio manager di Swisscanto Invest, che commenta così questo traguardo importante:

«Alla base del successo del nostro fondo di investimento ci sono due fattori: diversificazione e disciplina del rischio. Conformemente a quanto stabilito dal regolamento, effettuiamo investimenti estremamente oculati in obbligazioni, azioni, fondi immobiliari quotati in borsa e altri strumenti alternativi. Il mio imperativo è conferire al portfolio un approccio conservativo che generi dividendi affidabili e una bassa volatilità. Mi auguro che questo premio venga apprezzato dagli investitori e che il fondo registri una crescita che si traduca in maggiori donazioni alla Croce Rossa Svizzera».

Christophe-Pierre Lobisommer, portfolio manager

Informazioni sullo Swisscanto Swiss Red Cross Charity Fund

È un fondo creato nel 2017 appositamente per chi desidera al tempo stesso investire denaro e donare parte dei suoi proventi ai meno fortunati. Il fondo investe a livello globale in diverse categorie e in particolare in obbligazioni che rappresentano almeno il 50% degli investimenti a elevata solvibilità. I titoli restanti vengono investiti in azioni e, al fine di diversificare, in immobili in Svizzera o altri investimenti. Le operazioni sono caratterizzate innanzitutto da sicurezza e rispetto dei valori.

La percentuale di proventi da devolvere in beneficenza viene determinata automaticamente in base al successo degli investimenti. Gli investitori rinunciano a metà delle proprie rendite annuali e la Zürcher Kantonalbank, in qualità di amministratrice del fondo, integra le donazioni devolvendo alla CRS almeno la metà della commissione di gestione del fondo. Lo scorso anno le donazioni hanno i 540 000 franchi.

Le donazioni provenienti da questo fondo permettono alla CRS di svolgere i propri compiti umanitari in Svizzera e all’estero.