Fondo di investimento solidale

«Swisscanto (CH) Bond Fund Sustainable Global Aggregate Swiss Red Cross»

Il fondo «Swisscanto (CH) Bond Fund Sustainable Global Aggregate Swiss Red Cross» si distingue dagli altri non soltanto perché risponde a rigidi criteri ecologici e sociali in materia di sostenibilità, ma anche perché gli investitori devolvono la metà dei loro profitti annuali alle attività umanitarie della CRS.

Da tempo esistono fondi che investono in determinate imprese tenendo conto di aspetti ecologici e sociali ed escludendo completamente interi settori industriali. Già nel 2007 la CRS e Swisscanto hanno creato un fondo che coniuga investimenti orientati al profitto e attività di beneficenza.

La Zürcher Kantonalbank integra le donazioni

La classe di quote «Swiss Red Cross» è stata creata appositamente per chi desidera investire denaro e al tempo stesso donare parte dei suoi proventi a persone in difficoltà. La percentuale di proventi da devolvere in beneficenza è automaticamente legata al successo degli investimenti. Gli investitori rinunciano a metà delle proprie rendite annuali e la Zürcher Kantonalbank, in qualità di amministratrice del fondo, integra le donazioni devolvendo alla CRS il 70 per cento della commissione di gestione del fondo.

Donazioni come quelle derivanti da questo fondo permettono alla CRS di svolgere i propri compiti umanitari in Svizzera e all’estero.

Scaricare la guida

Per maggiori informazioni consultare la guida «Swisscanto (CH) Bond Fund Sustainable Global Aggregate Swiss Red Cross » (disponibile in tedesco, francese e inglese) o visitare il sito www.swisscanto.ch/redcross.

Formulario per la partecipazione al fondo

Il formulario per diventare investitori dello «Swisscanto (CH) Bond Fund Sustainable Global Aggregate Swiss Red Cross» è disponibile per il download (in francese, tedesco e inglese) nella lista dei link in fondo alla pagina.

«Con il fondo Swisscanto (CH) Bond Fund Sustainable Global Aggregate Swiss Red Cross scegliete di investire puntando alla sostenibilità e condividendo parte dei vostri profitti con chi ne ha più bisogno. Voi donate la metà dei ricavi, noi ci aggiungiamo il 70 per cento della commissione per la gestione del fondo».

Dr. Stephanino Isele, membro della direzione generale della Zürcher Kantonalbank