Offerte di lavoro all’estero

Impieghi di breve durata per soccorsi di emergenza

La Croce Rossa Svizzera (CRS) presta aiuti umanitari all’estero. Le missioni di soccorso in caso di emergenza sono coordinate dalla Federazione internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa. Per sostenere le équipe di intervento, le cosiddette Emergency Response Units (ERU), la CRS dispone di un pool di specialisti pronti a entrare in missione.

Un intervento può durare fino a quattro mesi, ma i singoli membri del gruppo vengono sostituiti dopo un mese. Gran parte di loro sono professionisti che esercitano in ambiti privati oppure, nel caso di specialisti del campo sanitario, in ospedali e ambulatori medici. I datori di lavoro li dispensano dal servizio per la durata del loro impegno.

Condizioni per l’ammissione al pool di specialisti

L’impiego di specialisti del pool di emergenza è limitato in quanto si predilige il ricorso a collaboratori locali già presenti nel paese di intervento. I team sono spesso formati da persone provenienti da diverse parti del mondo. Gli specialisti del pool di emergenza inviati in missione hanno sempre un incarico formativo: non si tratta soltanto di prestare soccorsi di emergenza, ma anche di formare partner e collaboratori locali. Gli esperti devono quindi essere in possesso di conoscenze approfondite e di una vasta esperienza professionale nel loro settore di attività.

I membri del pool di emergenza devono essere pronti a entrare in missione nel giro di 48 ore. È inoltre necessario che il datore di lavoro sia disposto a concedere loro un congedo di almeno un mese all’anno con breve preavviso. Sono infine tenuti a partecipare a una formazione di base e ai vari perfezionamenti annuali.

Ambiti professionali

Per il suo pool di specialisti in aiuti di emergenza la CRS impiega le figure professionali seguenti:

  • Medici
  • Infermiere/infermieri
  • Levatrici/levatori
  • Esperte ed esperti del sistema sanitario (Public Health)
  • Esperte ed esperti in logistica (diverse specializzazioni)

Requisiti

Per svolgere un’attività così ampia e impegnativa i membri del pool di emergenza devono essere in possesso di requisiti considerevoli e diversificati. Solo i candidati che soddisfano i criteri seguenti possono essere accettati.

  • Formazione professionale conclusa.
  • Per il personale medico: diploma in medicina riconosciuto a livello nazionale, preferibilmente con specializzazione in Public Health; diploma SSS in cure infermieristiche con specializzazione in Public Health; diploma in ostetricia.
  • Preferibilmente esperienza in paesi in via di sviluppo e/o zone di catastrofe.
  • Ottime conoscenze di inglese e francese (la conoscenza di altre lingue costituisce un vantaggio).
  • Tatto, empatia, predisposizione ad accettare culture e valori diversi e ad agire con diplomazia.
  • Buona condizione fisica e psichica.
  • Capacità di adattamento in situazioni difficili, resistenza.

Persone interessate: Candidatura spontanea internazionale