Ballo della Croce Rossa a Ginevra

Raccolta fondi da record a favore di persone anziane vulnerabili

Il Ballo della Croce Rossa Svizzera e della Croce Rossa di Ginevra ha permesso di raccogliere la somma record di 1 milione di franchi. Il ricavato sarà destinato a progetti per l’accompagnamento di persone anziane vulnerabili in Armenia e a Ginevra.

La Croce Rossa Svizzera è impegnata in diversi progetti in Armenia, dove collabora con la Croce Rossa Armena. La somma raccolta permetterà di andare in aiuto delle persone anziane che vivono in condizioni di solitudine nelle regioni più remote. La Croce Rossa restituisce loro un po’ di dignità, consente loro un migliore accesso a cure mediche di qualità e assicura loro un’assistenza sociale a domicilio. In Armenia, come in tanti altri Paesi dell’Asia centrale e dell’Europa dell’est, l’emigrazione delle giovani generazioni accentua il problema dell’isolamento delle persone più avanti con gli anni, che si ritrovano abbandonate a sé stesse.

I fondi raccolti finanzieranno anche tre programmi locali della Croce Rossa di Ginevra che mirano a favorire la solidarietà tra generazioni e l’integrazione sociale degli over 70 che vivono da soli e non hanno nessuno che possa sostenerli e dare loro conforto. Grazie a simili programmi anche chi è più avanti con gli anni può vivere a casa propria in buone condizioni il più a lungo possibile.

Al gala di beneficienza, arrivato alla 17a edizione, hanno partecipato circa 600 invitati, tra cui molti volti noti. Il clou della serata è stata una sfilata che ha rappresentato la prima presentazione in Svizzera della collezione che coniuga il savoir-faire dello stilista Stéphane Rolland e del gioielliere ginevrino di origine armena Boghossian.

Mélanie Freymond e David Cuñado si sono occupati dell’animazione della serata, mentre i cori di Veyrier e Eaux-Vives hanno commosso il pubblico nel profondo. I due cori, costituiti da bambini e anziani e diretti da Franz Josefovski, si sono esibiti presentando uno splendido brano di Charles Aznavour. Gli invitati hanno potuto degustare le specialità culinarie ideate dalla chef stellata Julia Sedefdjian, che per l’occasione ha combinato nel menù le cucine dei suoi luoghi d’origine, l’Armenia e Nizza. La più giovane chef stellata di Francia, che gestisce il ristorante Baieta di Parigi, per il menù della serata ha potuto contare sulla collaborazione dell’équipe d’eccezione del Mandarin Oriental di Ginevra. La serata si è conclusa sulle note di successi di musica elettronica: alla console il dj di fama internazionale Bob Sinclair.