Siria: richieste di visto

Assistenza ai siriani attualmente in Svizzera che desiderano ricongiungersi con i loro familiari

Dall’autunno 2013 la CRS assiste i siriani in Svizzera che desiderano farsi raggiungere nel nostro Paese dai loro familiari.

La CRS offre consulenza in merito alla procedura di richiesta del visto e, se necessario, può offrire un sostegno per il viaggio in Svizzera. 

L’organizzazione segue gli sviluppi della situazione in Siria ed esamina le possibilità di entrata sul territorio svizzero: fornisce informazioni sulla procedura di richiesta dei visti umanitari e, nel caso di rifiuto, sulla procedura di opposizione.

La CRS non assume tuttavia mandati di carattere giuridico in questo ambito.

Fino a maggio 2015 circa 2000 siriani, in maggioranza donne e bambini, sono potuti entrare in Svizzera grazie al sostegno diretto della CRS.

Il 6 marzo 2015 il consiglio federale ha annunciato nuove misure di protezione dei cittadini siriani, mentre l’11 giugno la Segreteria di Stato della migrazione SEM ha pubblicato varie circolari in merito. In seguito a tali aggiornamenti, la CRS ha elaborato delle schede informative sull’argomento (vedi informazioni sottostanti).

Qui sotto si trova anche una scheda informativa per le persone interessate e per i servizi di consulenza in merito alla procedura di richiesta dell’autorizzazione di entrata per il nucleo familiare di persone ammesse provvisoriamente in Svizzera con un permesso F (in italiano, francese, tedesco, inglese, arabo, curdo). Vi si trova anche un modello per la domanda di visto di entrata dei membri del nucleo familiare di persone munite di un permesso F (coniugi e figli minorenni), secondo la decisione del consiglio federale del 6 marzo 2015 (in italiano, francese, tedesco e inglese):

Deutsch

Français

Italiano

English

‏اللغة العربية‎

کورد