Persone in fuga

Minori non accompagnati in pericolo

La Federazione internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa lancia l’allarme: sempre più minorenni non accompagnati intraprendono la fuga da soli e corrono il rischio di subire abusi. Il Patto ONU sulla migrazione, prevede maggiore protezione per le persone in fuga.

Ha raggiunto cifre allarmanti il numero di bambini e adolescenti che percorrono da soli le rotte migratorie: è questo ciò che emerge dal rapporto “Alone and Unsafe”, pubblicato oggi della Federazione internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa (IFRC). Nel 2017 l’ONU riteneva che il numero di minori non accompagnati si aggirasse intorno alle 300 000 persone, vale a dire cinque volte di più rispetto al 2012. Secondo la IFRC, invece, questa cifra sarebbe molto più elevata.

I bambini che migrano da soli, separati dalle loro famiglie, sono particolarmente esposti al rischio di sfruttamento e violenza sessuale. La Croce Rossa si batte per evitare che le famiglie vengano smembrate e affinché lungo le principali rotte migratorie e in corrispondenza dei confini tra i Paesi si creino dei safe point, centri di protezione in cui identificare i migranti minori e vulnerabili per poi trasferirli verso strutture specializzate. «Non vi è essere umano più vulnerabile di un bambino in fuga senza famiglia o senza qualcuno che lo accompagni. È un fallimento per il mondo intero se non forniamo a questi giovani la protezione di cui necessitano», ha dichiarato Francesco Rocca, presidente della IFRC.

Impegno a favore del Patto ONU sulla migrazione

Il Patto ONU sulla migrazione rappresenta il primo accordo in materia nella storia delle Nazioni Unite e definisce regole internazionali per la gestione dei fenomeni migratori. Stabilisce inoltre che il benessere del bambino ha sempre la priorità e che l’unità della famiglia deve essere assicurata. La Croce Rossa sostiene la firma del Patto sulla migrazione. I diritti umani, infatti, vanno garantiti a prescindere dallo status di soggiorno, così come è necessario mettere al sicuro coloro che hanno bisogno di protezione.