«2 x Natale»

Novità

Dopo 20 anni, la scorsa edizione di 2 x Natale (2017/2018) ha subito alcuni cambiamenti volti a far sì che i destinatari e le loro esigenze fossero ancora di più al centro dell’iniziativa. Fra questi vi è stata la soppressione del trasporto delle merci all’estero, divenuto troppo costoso rispetto al ricavato.

2 x Natale 2018/2019: test pilota con pacchi preconfezionati
Durante la campagna di quest’anno saranno in vendita presso gli ipermercati Coop 10 000 pacchi preconfezionati. I clienti potranno risparmiare tempo acquistandoli e depositandoli direttamente presso il servizio clienti, che li invierà a 2 x Natale.

Durante la promozione dello scorso anno abbiamo subito diverse modifiche a «2 x Natale». L'obiettivo principale è stato quello di porre i beneficiari e le loro esigenze ancora più al centro dell'attenzione

La CRS ha deciso di non trasportare più doni in natura all’estero, ma di confezionare i pacchi virtuali direttamente nei Paesi dei destinatari per i seguenti motivi:

  • negli ultimi anni le formalità doganali sono diventate sempre più lunghe e costose;
  • alcuni Stati non lasciano più entrare determinati prodotti, anche se vengono dichiarati come aiuti umanitari;
  • nei Paesi dei destinatari, per lo stesso prezzo possiamo acquistare una quantità di gran lunga maggiore di merci, che distribuiamo successivamente a chi ne ha bisogno;
  • il pacco confezionato nel Paese ricevente percorre un tragitto molto più breve, il che favorisce l’ambiente e riduce sensibilmente le spese di trasporto;
  • acquistare le merci direttamente sul posto significa favorire anche i produttori locali.

Per gli aiuti da inviare all’estero l’acquisto di pacchi virtuali ci sembra la modalità più idonea perché:

  • la Croce Rossa appura preventivamente le esigenze dei destinatari e compra i prodotti che le soddisfano;
  • con le somme donate la Croce Rossa può effettuare acquisti ingenti e in questo modo le persone bisognose ricevono molto di più per lo stesso importo;
  • sono necessarie meno risorse per lo smistamento, lo stoccaggio e il trasporto delle merci e si generano meno rifiuti (i pacchi devono infatti essere disimballati per verificare la data di scadenza di tutti i generi alimentari e quindi imballati di nuovo);
  • in futuro la CRS non eseguirà più trasporti all’estero. La Croce Rossa utilizza le donazioni per fare i suoi acquisti direttamente sul posto. L’unico modo per aiutare anche le persone bisognose nell’Europa dell’Est è comprare un pacco virtuale.

Raccogliamo esclusivamente generi alimentari a lunga conservazione e articoli per l’igiene personale per le persone bisognose in Svizzera per le ragioni seguenti:

  • si tratta di articoli di uso comune di cui tutte le persone meno abbienti in Svizzera hanno bisogno. I soldi che non vengono spesi per l’acquisto di tali articoli possono essere impiegati per altri acquisti importanti che diversamente queste persone non potrebbero permettersi;
  • dalla nostra analisi è emerso che il bisogno di questi articoli da parte di chi vive nell’indigenza rappresenta a tutti gli effetti la necessità più importante;

Un nuovo partner aderisce al progetto

Coop sostiene 2 x Natale con generose donazioni di merci già da parecchi anni. A partire dall’edizione 2017/2018 il grande rivenditore svizzero è diventato uno degli organizzatori dell’iniziativa insieme a CRS, SRG SSR e La Posta.