«2 x Natale»

Quasi 50 000 pacchi per «2 x Natale»

La campagna «2 x Natale» 2017/18 ha raccolto in totale 48 300 pacchi regalo, di cui 1700 pacchi online e 600 pacchi ordinati tramite coop@home. Ha ora inizio la distribuzione dei generi alimentari e dei prodotti igienici in Svizzera.

La 21° edizione della campagna «2 x Natale» ha raccolto 48 300 pacchi, di cui 1700 pacchi virtuali e 600 pacchi donati tramite coop@home. «Siamo contenti di poter aiutare così tante persone bisognose in Svizzera e nell’Europa dell’est grazie al sostegno della popolazione», dichiara Dorothee Minder, coordinatrice di «2 x Natale». Da quest’anno le merci donate saranno distribuite solo in Svizzera: «In questo modo ancora più persone rispetto alle edizioni passate potranno beneficiare dei doni raccolti tramite l’iniziativa e ridurre le loro spese», spiega Dorothee Minder.

Il numero leggermente inferiore dei pacchi raccolti quest’anno rispetto agli anni precedenti è spiegato dalla ripartizione dei giorni festivi nel corso della campagna. Durante questa edizione, infatti, i giorni feriali nei quali era possibile spedire pacchi postali sono stati meno numerosi che negli scorsi anni. Tuttavia, poiché la raccolta è limitata a generi alimentari e prodotti igienici, il contenuto dei pacchi soddisfa interamente i bisogni dei beneficiari.

Oltre ai pacchi postali, i donatori e le donatrici offrono sempre più pacchi virtuali, impiegati per gli aiuti invernali in Bosnia-Erzegovina, Kirghizistan e Moldavia. 1700 pacchi sono stati acquistati online per un valore totale di 210 000 CHF. L’importo verrà impiegato per aiutare le persone indigenti acquistando sul posto alimenti e prodotti di uso quotidiano. Così facendo si evita il trasporto delle merci su strada attraverso l’Europa.

SRG SSR, Coop, la Posta Svizzera e la Croce Rossa Svizzera, organizzatori dell’iniziativa «2 x Natale», ringraziano le donatrici e i donatori per la loro solidarietà nei confronti dei più bisognosi. I pacchi dono pervenuti alla CRS verranno aperti e il loro contenuto smistato da volontari fino a metà febbraio. A partire dalla fine di gennaio le merci donate saranno consegnate alle associazioni cantonali della CRS, che le distribuiranno a persone e famiglie bisognose nonché a istituzioni sociali.