Comunicato stampa

Incredibile ondata di solidarietà grazie a «2 x Natale»

La 24a edizione dell’iniziativa «2 x Natale» ha registrato una fortissima partecipazione. Decine di migliaia di abitanti hanno confezionato pacchi contenenti generi di prima necessità da donare alle persone in situazioni precarie residenti in Svizzera. Migliaia di altri hanno espresso la loro solidarietà nei confronti delle persone che vivono nella morsa della povertà in Armenia, Bosnia-Erzegovina, Moldavia e Kirghizistan offrendo pacchi online. In totale sono stati donati 62 800 pacchi. I pacchi online hanno raggiunto cifre da record.

L’edizione 2020/2021 di «2 x Natale» ha permesso di raccogliere 49 000 pacchi postali e 4300 pacchi online corrispondenti a un importo di 537 900 franchi. A questi si aggiungono 8000 pacchi preconfezionati venduti nei supermercati Coop per un valore di 160 000 franchi e 1500 pacchi ordinati su coop.ch per un totale di circa 83 000 franchi.

Il numero dei pacchi donati online e il loro valore totale sono più che raddoppiati rispetto allo scorso anno. Un nuovo record è stato segnato anche dalle confezioni di prodotti in vendita su coop.ch. La Croce Rossa Svizzera (CRS), SSR, La Posta Svizzera e Coop, organizzatrici dell’evento, ringraziano la popolazione per l’enorme ondata di solidarietà.

Oltre alle merci raccolte, Coop ha consegnato al centro logistico della CRS un’ulteriore quantità di merci del valore di 400 000 franchi. RSI, RTR, RTS e SRF hanno pubblicizzato l’iniziativa tramite numerosi reportage e interventi nel corso delle loro trasmissioni. La Posta Svizzera ha promosso attivamente «2 x Natale» e consegnato decine di migliaia di pacchi alla CRS.

Distribuzione dei pacchi in Svizzera

Le merci raccolte al centro logistico della CRS a Wabern (BE) saranno smistate da gruppi ristretti di persone munite di guanti e mascherine igieniche. Questa misura rientra nel piano di protezione specifico elaborato in risposta all’attuale situazione.

Sono 360 le tonnellate di prodotti che dopo lo smistamento verranno inviate alle associazioni cantonali della Croce Rossa. Queste ultime sono presenti sul territorio, conoscono i beneficiari – siano essi persone singole, famiglie o istituti – e garantiscono il buon utilizzo dei prodotti donati dalla popolazione. La distribuzione comincerà all’inizio di gennaio e, a seconda dei Cantoni, durerà fino alla fine di aprile.

«I generi di prima necessità raccolti rappresentano un valido aiuto per chi dispone di un budget ridotto. La pandemia di coronavirus ha fatto aumentare il numero di persone bisognose. A quelle che vivevano già in una situazione precaria se ne sono aggiunte molte altre, cadute nel baratro della povertà a causa della pandemia», dichiara Dorothee Minder, coordinatrice di «2 x Natale» presso la CRS. Questo contesto particolarmente difficile si ripercuote infatti molto duramente su chi percepisce un reddito modesto o lavora a chiamata e sulle famiglie monoparentali, che vedono ridursi ancora di più i mezzi a loro disposizione.

Pacchi online destinati a quattro Paesi

I fondi raccolti grazie ai pacchi online permetteranno alla Croce Rossa Svizzera, insieme alle sue Società consorelle locali, di tendere una mano alle persone colpite dalla povertà in Armenia, Bosnia-Erzegovina, Moldavia e Kirghizistan. Generi alimentari, prodotti per l’igiene, combustibile e vestiti saranno acquistati direttamente sul posto e consentiranno alle migliaia di beneficiari di superare l’inverno. Acquistare in loco significa evitare ostacoli organizzativi e lunghi tragitti in camion, investire il denaro direttamente nell’economia locale e donare alle famiglie prodotti del posto.

La Croce Rossa nelle vicinanze

Panoramica delle offerte nella Sua regione

Newsletter