Prezzo Croce Rossa 2023

News • 11.7.2022

Durante l’Assemblea della Croce Rossa del 2023 sarà assegnato per la nona volta il Premio Croce Rossa, destinato a prestazioni umanitarie di alta qualità. Tale premio è assegnato ogni due anni.

Bando di concorso e proposte di candidature

Il bando avviene a livello delle organizzazioni della Croce Rossa, che lo diffondono con le loro pubblicazioni consentendo a un vasto pubblico di accedervi e proporre dei candidati. Le proposte possono essere presentate da qualsiasi persona.

Criteri

Il Premio Croce Rossa ricompensa un’azione

  • esemplare ed eccezionale e duratura e

  • conforme ai Principi fondamentali di Umanità, Imparzialità, Neutralità e Volontariato

Vincitori possibili
  • persone o organizzazioni domiciliate in Svizzera;

  • cittadini o organizzazioni svizzere domiciliate all’estero.


N.B. Il regolamento specifica che non possono vincere:

  • le persone o le organizzazioni straniere che operano all’estero;

  • le organizzazioni della CRS, i membri dei loro organi e i loro collaboratori.

Giuria

Daniel Biedermann, presidente della giuria, membro onorario della CRS
Heinrich Bliggenstorfer, ex vicepresidente della FSS, ex vicepresidente della CRS Cantone di Zurigo
Irene Häni, ex membro della Croce Rossa Gioventù bernese
Eleonora Gilly Horber, ex direttrice della CRS Cantone di San Gallo
Beatrix Spring, ex collaboratrice della Sede della CRS
Alexandre Tugui, collaboratore volontario della CRS di Ginevra
Beat Wagner, ex responsabile del servizio comunicazione CRS

Termine di presentazione delle proposte : 31 dicembre 2022

N.B. La presentazione delle candidature non è sottoposta a regole formali particolari. È però indispensabile spiegare perché l’azione proposta è sia esemplare che eccezionale e duratura.

Indirizzo di recapito e informazioni: CRS, servizio Comunicazione, 3001 Berna / info@redcross.ch

Puoi inviare la tua proposta qui.

Il Premio Croce Rossa viene assegnato a organizzazioni o persone che si sono distinte per prestazioni umanitarie di elevata qualità ispirate ai Principi fondamentali di umanità, imparzialità, neutralità e volontariato. Creato nel 2005 su iniziativa del dottor Max Schatzmann, il riconoscimento consiste in un premio di 30 000 franchi assegnato ogni due anni che, onorando azioni umanitarie di particolare valore, desidera promuoverne la diffusione.

Condividi questa pagina