Ambasciatore

Il campione di hockey su ghiaccio Mark Streit è ambasciatore della CRS

Mark Streit ha giocato nella National Hockey League (NHL) dalla stagione 2005/2006 riportando numerosi successi. Nel 2017 ha annunciato il ritiro dallo sport professionistico. Dal 2009 sostiene la Croce Rossa Svizzera in veste di ambasciatore. Con il programma della CRS «chili» si impegna a favore della prevenzione della violenza tra i giovani. Si impegna inoltre per la formazione, sostenendo i corsi e il perfezionamento della CRS.

Mark Streit inizia la sua carriera da professionista nel 1995 con il Fribourg-Gottéron. Nel 1996 passa all’HC Davos, entrando inoltre a far parte della nazionale. Nel 2000/2001 veste la maglia degli ZSC Lions, con i quali vince il campionato svizzero, mentre insieme alla squadra nazionale disputa vari match internazionali. Nel 2005 viene chiamato dai Montréal Canadiens, con i quali firma un contratto di tre stagioni.

Dodici anni dopo Mark Streit torna a Berna. È considerato uno dei pionieri e antesignani di una nuova generazione di giocatori di hockey su ghiaccio.

In veste di ambasciatore della CRS trasmette a bambini e ragazzi le preziose conoscenze ed esperienze acquisite praticando uno sport duro ma leale. Attraverso il programma «chili» spiega ai giovani come risolvere i conflitti in modo giusto e costruttivo.

chili è solo uno dei numerosi programmi di successo che la CRS ha lanciato negli ultimi 150 anni. Mi ha convinto immediatamente. Grazie a chili i ragazzi capiscono che la violenza è l’arma dei perdenti. Un insegnamento prezioso che porteranno con sé per il resto della vita

Mark Streit ha calzato varie volte i pattini da ghiaccio a favore della CRS giocando ne «La Sfida», una partita a scopo benefico che vede personaggi famosi affrontarsi sulla pista da hockey sotto la guida di Mark Streit e Roman Josi.

Mark Streit

Nato l’11 dicembre 1977 a Englisberg e cresciuto a Berna, Mark Streit è il primo giocatore svizzero di movimento ad essere entrato stabilmente nella lega di hockey su ghiaccio americana, la NHL. Nell’autunno del 2017 ha messo fine alla sua carriera professionistica dopo aver collezionato un’impressionante serie di vittorie e riconoscimenti:

  • Dal 2018: collabora con la Radiotelevisione svizzera in lingua tedesca SRF quale esperto di hockey su ghiaccio
  • 13 luglio 2018: conclude con successo una formazione in Management sportivo all’Università di San Gallo
  • 2017: annuncia la fine della carriera professionistica e fa ritorno in Svizzera
  • 2017: vittoria alla Stanley Cup con i Pittsburgh Penguins
  • 2016: 2° posto alla World Cup of Hockey
  • 2009: NHL All Star Game
  • 2005: miglior difensore della lega nazionale A
  • Oltre 800 partite giocate nella NHL
  • Primo svizzero a ricoprire il ruolo di capitano di una squadra della NHL (New York Islanders)