22. Marzo 2021

Progetti idrici della CRS

Giornata mondiale dell’acqua: qual è il suo valore in guerra?

Il valore dell’acqua pulita è inestimabile: in sua assenza non può esserci salute. La CRS si impegna affinché tutti possano accedere all’acqua potabile anche nelle regioni più svantaggiate del mondo, come in Siria, da anni teatro di scontri.

L’inestimabile valore dell’acqua è particolarmente evidente nelle zone di conflitto come la Siria, dove gran parte delle infrastrutture è andata distrutta. Sono in molti coloro che si ammalano perché non hanno accesso all’acqua potabile. Oltre otto milioni di siriane e siriani sono costretti a consumare acqua inquinata. I più colpiti sono gli sfollati interni, principalmente donne e bambini, che, fuga dopo fuga, hanno perso tutti i loro averi. Accanto al cibo e a un alloggio, la loro principale esigenza è poter accedere ad acqua potabile, impianti sanitari e igiene.

Acqua per i più vulnerabili

Nel governatorato di Deir-Ezzor, nel nord-est del Paese, la CRS aiuta la sua Società consorella, la Mezzaluna Rossa Arabo-Siriana, a rimettere in funzione il sistema di approvvigionamento di acqua potabile e di irrigazione dei campi, andati distrutti nel corso del conflitto. Di fondamentale importanza è inoltre mostrare alla popolazione come conservare e impiegare correttamente le riserve idriche e come promuovere l’igiene, il tutto con l’intento di migliorare la salute dei circa 75 000 beneficiari di questi aiuti.

20 progetti idrici nel mondo

La CRS conduce 20 progetti incentrati sull’acqua e sull’igiene in 11 Paesi del mondo. La metà sono soccorsi di emergenza, come in Siria, l’altra metà sono programmi di sviluppo a lungo termine, come in Laos e in Malawi. Insieme alle popolazioni locali la CRS costruisce sistemi di approvvigionamento idrico e servizi igienici per famiglie, scuole e centri sanitari; migliora i sistemi di irrigazione degli orti; promuove l’uso di disinfettanti e filtri per purificare l’acqua; sensibilizza le persone all’igiene, incoraggiandole ad esempio a lavarsi le mani con il sapone.

L’acqua è preziosa: ce lo ricorda la Giornata mondiale dell’acqua del 22 marzo, che quest’anno è dedicata al motto «Valorizzare l’acqua». Uno degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’ONU è permettere a tutti di avere accesso a risorse idriche pulite e impianti sanitari entro il 2030. Con i suoi progetti idrici la CRS contribuisce a raggiungere questo traguardo.

In Svizzera la CRS è membro dello Swiss Water & Sanitation Consortium, un’associazione formata da otto organizzazioni umanitarie impegnate a favore dell’acqua e dell’igiene.

La Croce Rossa nelle vicinanze

Panoramica delle offerte nella Sua regione

Newsletter