Saint Martin e Dominica

Un anno dopo Irma e Maria

È passato un anno da quando, nell’arco di pochi giorni, i due uragani Irma e Maria si sono abbattuti su diverse isole dei Caraibi provocando danni inimmaginabili. Per la Croce Rossa Svizzera, questa catastrofe ha rappresentato una delle missioni di soccorso più importanti.

Nell’autunno del 2017 dai Caraibi giungevano immagini impressionanti: prima, a inizio settembre, l’uragano Irma ha provocato danni enormi in numerose isole, poi, appena due settimane più tardi, è stata la volta di Maria. Le conseguenze sono state drammatiche: l’uragano Irma ha distrutto l’aeroporto di Saint Martin, tagliando temporaneamente l’isola fuori dal mondo, mentre Maria ha raso al suolo circa il 90 per cento degli edifici di Dominica.

13 delegati sul posto in tre mesi

La risposta del Movimento della Croce Rossa agli eventi catastrofici nei Caraibi non si è fatta attendere. La Croce Rossa Svizzera (CRS) ha concentrato i suoi aiuti nell’isola di Saint Martin e a Dominica. Esperti in logistica della CRS hanno coordinato su entrambe le isole la ricezione dei beni di soccorso e la loro distribuzione ai comuni e alle famiglie colpite. A Saint Martin nei mesi immediatamente successivi alla catastrofe 25 000 persone hanno ricevuto cibo, acqua e sostegno organizzativo. Oltre 3000 bambini in età scolare hanno beneficiato di un pasto caldo al giorno, un aiuto fornito per sostenere le famiglie. A Dominica è intervenuta anche un’ingegnera edile della CRS, che ha effettuato una valutazione preliminare in vista della ricostruzione e sostenuto i partner della Croce Rossa.

L’impegno in queste isole ha rappresentato una delle missioni di soccorso più importanti della CRS. Per un periodo di tre mesi 13 delegati hanno operato sul posto: otto nell’olandese Saint Martin e cinque nell’isola-stato di Dominica. Gli esperti di logistica della CRS hanno inoltre fornito il loro aiuto per la ricostruzione di Saint Martin anche in seguito alle missioni d’emergenza iniziali.

L’impegno della Croce Rossa continua

Il terribile uragano ha colpito l’intera regione, tanto che le sue conseguenze influenzano ancora oggi la vita degli abitanti. Molte case vanno riedificate e i materiali necessari devono essere importati, un fattore che complica il processo di ricostruzione. La Croce Rossa Olandese fornisce alla popolazione di Saint Martin gli aiuti necessari, come buoni per materiali da costruzione, ma anche workshop e know-how tecnico che garantiscano una ricostruzione sicura.