Terremoto in Italia

In corso la ricostruzione

Un anno dopo il devastante terremoto che ha colpito l’Italia, la CRS sostiene la Società consorella italiana nella costruzione di nuovi edifici nei comuni di Visso e Camerino. Qui sorgeranno un istituto socio-sanitario per anziani e un centro polifunzionale.

In seguito ai violenti terremoti che hanno fatto tremare l’Italia nell’agosto e nell’ottobre del 2016, la Croce Rossa Svizzera (CRS) ha offerto il proprio sostegno ai colleghi della Croce Rossa Italiana. Quasi mezzo milione di franchi sono stati donati dai cittadini svizzeri, dai partner della CRS, dalla Catena della Solidarietà e, non da ultimi, dall’Ambasciata e dal Consolato italiani in Svizzera a favore della popolazione disastrata. Il ricavato è stato versato alla Società consorella Italiana per sostenere l’enorme opera di soccorso e di ricostruzione.

Casa Amica, il nuovo centro socio-sanitario per anziani

Grazie al contributo svizzero, nel comune di Camerino (Marche) verrà edificata una struttura per persone anziane, che offrirà loro anche cure mediche e assistenza psicologica. La scelta dell’edificio in cui sorgerà l’istituto è stata fatta e i lavori di restauro, che inizieranno a settembre, dovrebbero terminare entro dicembre 2017. Casa Amica potrà accogliere fino a 70 senior provenienti da Camerino e dalla zone circostanti. I terremoti di agosto e ottobre 2016 hanno distrutto importanti infrastrutture e parte del centro storico del paese. Anche alcune chiese, che avevano resistito a terremoti precedenti, sono crollate a causa dell’intensità delle scosse.

Visso: apertura di un centro polifunzionale

Anche il centro storico del comune di Visso è stato reso inabitabile dalla catastrofe. Sono andati inoltre distrutti i principali luoghi di incontro degli abitanti. Grazie al sostegno proveniente dalla Svizzera, nel paese sorgerà un nuovo centro polifunzionale che sarà utilizzato per le esercitazioni dei volontari locali della Croce Rossa e per altre manifestazioni locali. La struttura servirà inoltre da luogo di intervento e coordinamento nel caso si verifichino altri scosse.

L’Italia colpita da una serie di terremoti

Nelle prime ore del 24 agosto 2016 un sisma di magnitudo 6 della scala Richter ha fatto tremare il Centro Italia. Con 300 vittime e 3000 senzatetto, questo è solo il primo di una serie di terremoti che hanno colpito la regione. Migliaia di volontari e collaboratori della Croce Rossa Italiana sono andati in aiuto della popolazione terremotata, prestando vari tipi di soccorso. Il loro impegno è proseguito nei mesi successivi per aiutare a ricostruire e sostenere gli abitanti durante i mesi invernali. Sono infine intervenuti anche in seguito alle altre due forti scosse verificatesi a ottobre 2016 e a gennaio 2017.