Uragano Irma

I soccorritori della CRS sono arrivati a Sint Maarten

I soccorsi della Croce Rossa sono arrivati nei Caraibi in seguito al passaggio dell’uragano Irma. Gli specialisti della CRS sono ora al lavoro nelle isole di Sint Maarten e Antigua.

Un giorno dopo la partenza dalla Svizzera i cinque esperti di logistica della Croce Rossa Svizzera (CRS) giovedì sono giunti a Sint Maarten. Vi sono stati trasportati da Curaçao con un aereo militare poiché l’aeroporto dell’isola è temporaneamente chiuso al traffico aereo regolare.

«Già all’atterraggio abbiamo potuto renderci conto delle enormi devastazioni causate dall’uragano. Ci vorrà purtroppo molto tempo prima che la popolazione ritrovi la normalità», ha detto poco dopo il suo arrivo Thomas Büeler, esperto di logistica della CRS.  

Nei prossimi giorni il team si occuperà di chiarire insieme alla Croce Rossa Olandese quali sono le necessità più urgenti e organizzare l’acquisizione dei beni di soccorso. Per far ciò si servirà il più possibile dei mercati locali. «È importante coinvolgere la popolazione nella nostra opera di soccorso e fare uso delle strutture disponibili», precisa Thomas Büeler. Sarà però anche necessario fare arrivare molti beni dall’estero poiché gran parte dell’isola è praticamente distrutta. Oltre alla ricezione delle merci gli specialisti di logistica provvederanno allo stoccaggio temporaneo e alla efficiente distribuzione agli abitanti.

Potenziamento degli aiuti di emergenza

Un’altra delegata della CRS è partita giovedì per i Caraibi per rafforzare l’aiuto d’emergenza. Quale parte di un team della Croce Rossa, l’ingegnere civile Regina Wenk si recherà da Antigua in diverse piccole isole devastate dall’uragano Irma. Da alcune di queste isole non arrivano quasi più notizie, in quanto l’elettricità e le telecomunicazioni sono interrotte. Per i suoi spostamenti l’esperta si servirà anche di un’imbarcazione dato che diversi aeroporti dell’arcipelago sono inagibili. Il suo compito è quello di ispezionare i danni agli edifici e predisporre le prime misure per gli interventi di riparazione e ricostruzione.