Inondazioni in Asia

Emergenza in Nepal e Bangladesh

Le incessanti piogge monsoniche hanno provocato gravi alluvioni in Nepal e in Bangladesh e causato decine di migliaia di senzatetto. I volontari della Croce Rossa sono intervenuti sul posto per prestare aiuti di emergenza. Fra le aree colpite, anche delle zone di intervento della CRS.

«Migliaia di famiglie non solo hanno perso la loro casa, ma anche i campi coltivati e i capi di bestiame. Le inondazioni hanno spazzato via tutto. I colpiti ci metteranno anni prima di riprendersi dalle conseguenze di questa catastrofe», informa Kamal Baral, coordinatore della Croce Rossa Svizzera (CRS) in Nepal, presente sul posto. Quattro dei 31 distretti nepalesi travolti dalle inondazioni si trovano nell’area centro-occidentale nella quale la CRS opera da molti anni. Durante il periodo dei Monsoni questa regione è costantemente minacciata dal rischio di alluvione. Per questo motivo la CRS sostiene gli abitanti nell’ambito della prevenzione delle catastrofi e della prontezza di intervento creando sistemi di preallarme, organizzando esercitazioni di evacuazione e istruendo volontari locali.

Vie di comunicazione interrotte

Al momento i volontari della Croce Rossa Nepalese aiutano dove possono nelle zone allagate, distribuendo beni di soccorso, ricercando i dispersi e aiutando le famiglie che hanno perso tutto a mettersi al riparo. La pioggia incessante e il costante aumento del livello dell’acqua mantengono la situazione precaria. Continuano inoltre a verificarsi frane e molte vie di comunicazione sono interrotte. Decine di migliaia di persone non hanno più accesso ad acqua potabile e cibo. Molti hanno perso la vita e numerose donne, uomini e bambini sono ancora dispersi. La delegazione della CRS sta definendo insieme alla Società consorella nepalese gli ulteriori aiuti destinati ai colpiti.

Situazione precaria in Bangladesh

Anche in Bangladesh le piogge monsoniche, più abbondanti della norma, mietono ogni giorno nuove vittime. Colpiti sono i 19 distretti meridionali, posti a un’altitudine inferiore al livello del mare, e le regioni montuose situate nella zona settentrionale del paese. I volontari della Mezzaluna Rossa Bengalese prestano soccorso alle comunità coinvolte fornendo loro beni di primaria importanza come acqua potabile, utensili per cucinare e teloni per montare ripari di emergenza. La CRS sta attualmente chiarendo se è necessario prestare ulteriori aiuti alle famiglie colpite nella sua area d’intervento.

Il Nepal e il Bangladesh sono due dei paesi più poveri del mondo. I loro passi avanti nella lotta contro l’indigenza vengono di continuo vanificati dalle catastrofi naturali che li colpiscono. Nel 2015, ad esempio, il nord-est del Nepal è stato teatro di due violenti terremoti nel giro di un mese che hanno causato ingenti danni, mentre il Bangladesh è travolto quasi ogni anno da inondazioni molto estese.