Richieste di visto umanitario

Assistenza per persone che desiderano richiedere un visto umanitario per entrare in Svizzera

Dall’autunno 2013 la CRS assiste le persone che desiderano entrare in Svizzera con un visto umanitario.

CORONAVIRUS
In relazione alla pandemia Covid-19, in linea di principio, le rappresentanze svizzere saranno riaperte a partire dal 15 giugno 2020 e delle richieste di visto possono di nuovo essere sottomesse. Tuttavia, ci potranno essere delle differenze tra un paese e l’altro. Si prega di riferirsi alle informazioni fornite dalla rappresentanza svizzera competente.
Non siamo in grado di fornire informazioni sui valichi di frontiera, gli aeroporti e le opzioni di viaggio nei vari paesi perché gli stati gestiscono l'apertura delle loro frontiere e degli aeroporti in differenti maniere. Pertanto vi chiediamo di informarvi sul posto dell’apertura delle frontiere e delle possibilità di viaggio.

La CRS offre consulenza in merito alla procedura di richiesta del visto e, nel caso di rifiuto, sulla procedura di opposizione.

Tutti i servizi del servizio di consulenza per i visti umanitari della CRS sono gratuiti.

Il servizio di consulenza della CRS non ha dei collaboratori nei paesi d'origine o nei paesi terzi.

Il servizio di consulenza della CRS non ha alcuna influenza sulla decisione del SEM se un visto è concesso o rifiutato.

Tutte le nostre prestazioni si possono trovare sotto:

Maggiori informazioni/richieste di visto humanitario

Tipo di contenuto