Terremoto in Italia

La Croce Rossa presta gli aiuti di emergenza – la CRS pronta a intervenire

In seguito al violento terremoto che ha devastato l'Italia Centrale, la Croce Rossa Italiana lavora a pieno ritmo per portare gli aiuti di emergenza nella zona disastrata. La CRS ha offerto il proprio aiuto.

La Croce Rossa Italiana con centinaia di collaboratori e volontari opera instancabilmente fin dalle prime ore del mattino nella regione colpita dal sisma. Le équipe di ricerca e salvataggio coadiuvano le autorità locali. «Le nostre équipe portano i soccorsi di emergenza agli abitanti e sono impegnate con i cani nella ricerca di persone sepolte dalle macerie, forniscono cibo e assistenza medica, e allestiscono ripari di emergenza» dice Tommaso Dellalonga, portavoce della Croce Rossa Italiana.

La CRS è in contatto con i suoi partner in Svizzera e in Italia. Ha offerto il proprio sostegno e si tiene pronta a intervenire nella zona sinistrata. Finora non è però giunta alcuna richiesta di aiuto. In questo momento i nostri pensieri sono con i colleghi della Croce Rossa Italiana, con le famiglie colpite e i parenti delle vittime.

Il sisma, di magnitudo 6,2 sulla scala Richter, ha scosso l’Italia Centrale nelle prime ore del mattino. I danni più gravi si registrano finora ad Amatrice, Accumuli e Arquata del Tronto, vicino a Rieti. A mercoledì sera i morti sono un centinaio e numerosi i dispersi.

La CRS raccoglie donazioni sul conto postale 30-9700-0,
Menzione «Terremoto in Italia»
IBAN CH97 0900 0000 3000 9700 0
Croce Rossa Svizzera, 3001 Berna
Grazie di cuore per la Sua donazione!