Servizio trasporti CRS

Anche durante la crisi in azione per i più vulnerabili con misure speciali

Al momento il servizio trasporti della Croce Rossa dà priorità alle corse destinate a persone che per motivi di salute devono recarsi urgentemente ad appuntamenti medici importanti. In particolare persone che rientrano fra i gruppi a rischio e che, secondo le raccomandazioni dell’UFSP, dovrebbero evitare di utilizzare i mezzi di trasporto pubblici.

Attualmente vi sono vari cantoni sprovvisti di un numero sufficiente di autiste e autisti volontari di età inferiore ai 65 anni oppure non appartenenti ai gruppi a rischio per motivi di altro genere. La Croce Rossa Svizzera (CRS) intende proteggere nel modo migliore coloro che si mettono volontariamente alla guida della loro automobile per aiutare i più vulnerabili. Benché al momento l’UFSP non consigli l’impiego di mascherine di protezione per chi non esercita in ambito sanitario, la CRS si è attivata per acquistare direttamente dai produttori una quantità sufficiente di mascherine e di disinfettante. I prodotti saranno consegnati alle organizzazioni della Croce Rossa non appena possibile, con l’istruzione di utilizzarli adeguatamente per continuare a offrire le loro prestazioni importanti nelle attuali circostanze. Le autiste e gli autisti volontari sono inoltre ovviamente tenuti a rispettare le misure raccomandate dall’UFSP. Per il servizio trasporti della Croce Rossa ciò significa in concreto:

  • Trasportare esclusivamente persone che non presentano alcun sintomo sospetto. Prima di ogni corsa viene accertato che la persona non abbia sintomi che possano far supporre un contagio da coronavirus.
  • Nessun contatto ravvicinato, nemmeno nel caso in cui la persona necessiti indispensabilmente di aiuto per salire e scendere dall’automobile.
  • La persona si siede sul sedile posteriore dal lato del passeggero.

In veste di organizzazione sanitaria, la Croce Rossa Svizzera è tenuta a garantire le sue prestazioni importanti per persone vulnerabili che vivono situazioni di grande difficoltà. È a loro nome che la CRS ringrazia caldamente tutti i volontari che in questo momento stanno dando il loro contributo per gestire la crisi.

Alcune associazioni cantonali della Croce Rossa sono alla ricerca di autisti e autiste per il servizio trasporti CRS che abbiano meno di 65 anni e non rientrino fra i gruppi a rischio. Volete prestare aiuto al fianco della Croce Rossa per lottare contro l’attuale emergenza?

Potete farlo registrandovi a questo indirizzo: www.volontariato.redcross.ch

La Croce Rossa nelle vicinanze

Panoramica delle offerte nella Sua regione

Newsletter