Sei mesi dopo il passaggio di Irma e Maria

La CRS invia nei Caraibi altri esperti in logistica

La missione di soccorso organizzata dopo il passaggio di Irma e Maria – i due uragani che nel settembre 2017 hanno colpito i Caraibi uno dopo l’altro causando danni immani – è stata uno degli interventi di più ampia portata nella storia della CRS. Sei mesi dopo una delegata dell’organizzazione è ancora in azione sull’isola di Saint Martin.

Le foto scattate nei Caraibi nell’autunno del 2017 mostravano le terribili condizioni di devastazione in cui versavano diverse isole, colpite all’inizio di settembre prima dall’uragano Irma e poi, a neanche due settimane di distanza, dall’uragano Maria. Le conseguenze sono state drammatiche. A Dominica, ad esempio, quest’ultima tempesta ha distrutto quasi il 90 per cento degli edifici. La Croce Rossa Svizzera (CRS) è intervenuta concentrando i soccorsi su quest’isola e sulla parte olandese di Saint Martin. Per tre mesi 13 delegati della CRS appartenenti al team per gli aiuti di emergenza sono intervenuti sul posto, otto a Saint Martin e cinque a Dominica.

Due pasti caldi al giorno

Sei mesi dopo il passaggio dei due uragani la missione della CRS sull’isola di Saint Martin non è ancora giunta al termine. Jean-Marc Bulliard, delegato dell’organizzazione ed esperto in logistica, è da poco tornato e dichiara: «I danni alle infrastrutture sono ancora visibili ovunque. Ma fra i problemi principali vi è anche la disoccupazione». Molti impieghi, infatti, sono andati persi a causa del brusco calo del turismo. Come spiega Bulliard, spesso per aiutare efficacemente le famiglie è necessario aiutare i bambini. Uno dei suoi principali incarichi consisteva quindi nell’organizzare i pasti delle mense delle scuole pubbliche, che vengono ora rifornite di generi alimentari. In questo modo circa 4000 alunni ricevono ogni giorno la colazione e il pranzo.

Veronica Tor, delegata della CRS, si è recata sul posto per sostituire Jean-Marc Bulliard e portare avanti il suo lavoro. Oltre ai pasti scolastici, l’intervento dell’esperta in logistica si concentra sulla riparazione dei numerosi edifici danneggiati a Saint Martin. La CRS non si fa carico da sola dei lavori, ma aiuta i proprietari delle case a rimetterle in uso offrendo loro consulenza e facilitando loro l’accesso alle risorse necessarie. Le persone impegnate nella riparazione delle abitazioni ricevono dei buoni con cui acquistare il materiale di cui hanno bisogno.